Adozioni
Adozioni a distanza
Adozioni del cuore
Il lieto fine .... :)
Iniziative
Punti di raccolta
Volontariato
Comunicati stampa
Normative

seguici su
 
 

 

Comunicati stampa
Comunicato stampa del 27/04/15
Comunicato stampa del 27/04/15
lunedì 27 aprile 2015

Isernia 27 aprile 2015 

 ISERNIA - GRAVE ED INACCETTABILE MALTRATTAMENTO DI UN PICCOLO METICCIO   
Nella giornata del 27 aprile a Sesto Campano (Isernia) è stato accalappiato un povero giovane cagnolino di circa due anni e mezzo che è stato immediatamente soccorso ed operato dal Dr. Claudio Di Ludovico, uno dei veterinari Asrem di Isernia, con cui l’Associazione AIDA&A collabora ormai da diversi anni. Il meticcio di taglia piccola, circa sette chili, è stato accalappiato gravemente ferito dalla Ditta, che incaricata dalla Polizia Municipale si occupa di recuperare i randagi feriti nelle nostre strade, e portato urgentemente al presidio veterinario della ASREM per le prime cure del caso, poiché, come riferisce il veterinario, aveva il collare d’acciaio completamente incarnito nel collo da almeno un anno, che gli ha procurato indicibili sofferenze. Non possiamo sapere se il povero animale sia riuscito a scappare perché legato a catena, o sia stato vittima dell’ennesimo sconsiderato abbandono, ma sicuramente questo collare infilato nella carne viva gli è stato messo da un uomo che non si è curato del fatto che il cane nel frattempo fosse cresciuto senza sostituirglielo con uno più grande. Tenere un animale è catena è già di per sé un atto grave, ancor più grave è lasciare un collare senza considerare che il cucciolo nella crescita potrebbe rimanerne soffocato o come in questo caso potrebbe incarnirsi ed infilandosi nella cute provocare gravi ferite che possono infettarsi e portare anche alla morte del cane. Ricordiamo ai cittadini che abbandonare un animale e/o detenerlo in condizioni tali come in questo caso di maltrattamento sono reati perseguibili e punibili per legge e che ricorre l’obbligo del microchip per tutti i cani che sono nostri compagni di vita. Gli animali sono esseri senzienti e soffrono fisicamente e psicologicamente proprio come i bambini senza poterne parlare….. Prima di commettere un crimine così efferato domandiamoci se faremmo lo stesso ad un bambino!
il presidente
Michela Faitanini

PESCHE (IS) 15/3/2014 – La crudeltà dell’avvelenamento dei randagi.
PESCHE (IS) 15/3/2014 – La crudeltà dell’avvelenamento dei randagi.
sabato 15 marzo 2014 alle ore 08:00:38

PESCHE (IS) 15/3/2014 – La crudeltà dell’avvelenamento dei randagi.    

L’Associazione onlus AIDA&A denuncia, ancora una volta, un vile ed efferato gesto di maltrattamento e crudeltà perpetrato, in data 14 marzo, a danno di sei cani vaganti a Pesche, in provincia di Isernia, seguiti e accuditi dai volontari di una associazione che opera sul territorio. Quattro animali sono stati ritrovati già morti nelle strade ed un quinto in fin di vita è morto oggi fra atroci sofferenze dopo una lunga agonia: a nulla sono valsi i tentativi del veterinario ASL di salvarlo. I volontari che operano sul territorio al momento non sono riusciti a ritrovare il sesto cane che quasi sicuramente si sarà trascinato nelle campagne per andare a morire, mentre hanno rinvenuto nei paraggi diverse polpette di carne avvelenate, preparate da una ignota mano omicida. La morte per avvelenamento è una delle più atroci, il povero animale può agonizzare tra terribili sofferenze per ore prima che sopraggiunga la morte, ed è un gesto vile ed incivile che dimostra di quanta ferocia siamo capaci contro l’animale che fin dai tempi più antichi è il miglior amico dell’uomo: il cane. L’AIDA&A condanna duramente questo atto criminale, l’ennesimo barbaro gesto che non risolve il problema del randagismo e si appella alle istituzioni e alle forze dell’ordine affinché questo episodio non passi inosservato ed i colpevoli vengano puniti, come previsto dalla Legge 20.07.2004 n° 189 - "Dei delitti contro il sentimento per gli animali" . Soprattutto l’AIDA&A auspica che il Comune e la ASL con la collaborazione delle associazioni animaliste attuino un piano con la sinergia di tutte le istituzioni interessate, volto ad una campagna di massiccia sterilizzazione dei randagi e piani di vigilanza sul territorio per prevenire queste violente ed inaccettabili azioni: a pagare purtroppo sono sempre e solo gli animali. La associazione AIDA&A sempre presente nel territorio della provincia di Isernia, offre la propria collaborazione ed aiuto per gli animali vaganti e per contrastare tali atti violenti, efferati e gratuiti, nella speranza che non si ripetano più questi inaccettabili episodi.                                                            

Per maggiori informazioni cliccare qui
CUCCIOLI LANCIATI DA UN PONTE, CONDANNATI AD UNA MORTE ORRIBILE.
CUCCIOLI LANCIATI DA UN PONTE, CONDANNATI AD UNA MORTE ORRIBILE.
domenica 23 giugno 2013

Ancora un altro episodio di vigliaccheria crudele, infama la reputazione della regione Molise: una cucciolata di cagnolini, lanciata da un ponte alto circa 5 metri, nel comune di S.Elena Sannita (IS). Delle caritatevoli persone ci hanno segnalato questa situazione e una nostra volontaria, la Sig.ra Anna Valvona, si è recata prontamente sul posto, ma a causa delle impervie condizioni del terreno, pieno di rovi e carcasse di ogni genere, è stato necessario e determinante l’intervento dei Vigili del Fuoco di Isernia che con la loro 1^ Squadra hanno risposto positivamente con grande spiegamento di forze (circa 10 persone); con professionalità e sensibilità sono intervenuti e in meno di 2 ore hanno creato dei varchi per arrivare al salvataggio dei piccolini. Purtroppo uno era già morto, schiacciato dal terribile impatto provocato dal lancio mortale; tre erano ancora vivi ma solo due è stato possibile recuperarli, il terzo forse spaventato dal rumore dell’attrezzatura per tagliare arbusti e rovi, si è allontanato e non è stato piu’ visto. Gli è stata lasciata una ciotola con il cibo e dell’acqua, una persona andrà a controllare se miracolosamente esce fuori. Le cucciolette recuperate (sono 2 femmine) sembrano in buona salute, avranno circa 2 mesi, le abbiamo trovate docili, pulite e questo ci fa pensare che la loro provenienza sia sicuramente una cucciolata casalinga indesiderata, che finita la fase dello svezzamento si è deciso con una freddezza e crudeltà senza limiti di liberarsene, lanciando lo scatolone in un luogo di difficilissimo accesso, dove avrebbero trovato una fine orrenda con una lenta e lunga agonia. Questa ennesima barbarie ci riporta alla ribalta la necessità di attuare e rilanciare una sterilizzazione mirata non solo per i randagi sul territorio, ma anche per i cani di proprietà, come scelta etica e concreta per arginare il randagismo e il susseguirsi di episodi di questo genere. Affinchè tutto questo non cada nell’oblio, l’associazione A.I.D.A. &amp; A. Onlus sporgerà denuncia contro ignoti, presso il comando Carabinieri di competenza e invitiamo tutti i cittadini che hanno visto qualcosa o che riconoscano dalle foto i cuccioli e il loro proprietario, di segnalarlo alle autorità perché il grave gesto è un reato penale, punito dalla Legge 189/2004 contro il maltrattamento degli animali. Un ringraziamento speciale alla 1^ Squadra dei Vigili del Fuoco di Isernia, senza la loro opera neanche le due splendide e dolcissime cucciole si sarebbero salvate. Ora si trovano al sicuro, presso l’associazione accudite dai volontari in attesa di essere adottate, per dimenticare in fretta il recentissimo passato e condividere serenità e affetto con la loro nuova famiglia. 23 giugno 2013 A.I.D.A. &amp; A. Onlus.<br><a href="images/cuccioli2.pdf" target="_blank"><img src="images/cuccioli1.png"></a>

Per maggiori informazioni cliccare qui
25 OTTOBRE 2012: IL CANILE DI POGGIO SANNITA E’ STATO CHIUSO.
25 OTTOBRE 2012: IL CANILE DI POGGIO SANNITA E’ STATO CHIUSO.
sabato 01 dicembre 2012

Di seguito alcuni articoli scritti su questa triste vicenda. La fase successiva e importantissima, sarà la ricerca di adozione per queste poveri angeli che hanno diritto di avere un futuro migliore, coccolati e amati. NOI CE LA METTEREMO TUTTA E NELLA SEZIONE ADOZIONI CANI MOLISE, TROVERETE LE FOTO DEI CANI DISPONIBILI.Per info: 327.2018759 - 347.7169048 - 340.4036345

Per maggiori informazioni cliccare qui
  Pagine totali: 4 [ 1 2 3 4 ]   pagina: 1
© 2010 - A.I.D.A. & A. - Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente - Sito realizzato da KG Partners srl : Internet Solutions & System Integrator